Chiunque sia affascinato dalla storia medievale sarà nella terra dei sogni nella città di Ratisbona, patrimonio dell'UNESCO, dove 1.500 monumenti elencati hanno superato la prova dei secoli. Ai tempi del Sacro Romano Impero, Ratisbona ospitava la Dieta Imperiale, e puoi stare nel luogo in cui si uniscono alcuni degli uomini più potenti d'Europa.

Le famiglie patrizie cercarono di superarsi a vicenda rendendo la loro casa la più alta della città, lasciando il paesaggio cittadino un romantico mare di torri, mentre la città era un centro ecclesiastico e ha più chiese di quante tu possa gestire in un solo viaggio.

Regensburg bilancia la sua cultura ponderata con la più alta concentrazione di bar di qualsiasi città tedesca, e un ambiente tranquillo e quasi mediterraneo sulle sue piazze.

Diamo uno sguardo alle migliori cose da fare a Ratisbona :

1. Cattedrale di San Pietro

Fonte: wikipedia

Cattedrale di San Pietro

Visto come l'apice dell'arte gotica della Germania meridionale, la cattedrale di Ratisbona è il tipo di monumento che può tenerti affascinato per ore.

È giusto dire che in questo edificio completamente conservato, dalla statuaria e dagli ornamenti sul portale principale, dalla facciata e dalle torri si susseguono elementi architettonici intriganti come l'Eselsturm, una rudimentale torre romanica della vecchia cattedrale sul lato nord.

Anche più antico dell'edificio attuale è il chiostro, che, stranamente, è scollegato dalla cattedrale di oggi.

Nella vasta navata e nel coro all'interno si incontrerà uno dei set più completi di vetrate medievali di ogni chiesa nel mondo di lingua tedesca. Da vedere anche l'altare maggiore in argento del XVII e XVIII secolo e la tomba di Margareta Tucherin, scolpita dal primo maestro rinascimentale Peter Vischer il Vecchio.

2. Haidplatz

Fonte: Shutterstock

Haidplatz

Una piazza triangolare nel centro della città vecchia, Haidplatz è stata teatro di tornei gioviali nel Medioevo.

L'edificio dominante è la Goldenes Kreuz (Golden Cross), una fortezza, una casa patrizia, i cui elementi più antichi risalgono al XIII secolo.

L'elenco delle figure famose che soggiornano in questo edificio è lungo e include l'imperatore del Sacro Romano Impero Carlo V, che fu qui in tre diverse occasioni negli anni Trenta e Quaranta.

Altrettanto sorprendente è la Neue Waag, un'antica casa borghese che fu acquisita dalla città nel XV secolo e trasformata in pesatrice.

Le arcate del piano inferiore, ora vetrate, risalgono al 1575. E infine, nel centro, c'è il Justitiabrunnen (Fontana della Giustizia) del 1656, un'antica fonte di acqua potabile originariamente alimentata da un condotto che portava dal villaggio di Dechbetten ad ovest di la città.

Attrezzatura da viaggio suggerita :
  • Il miglior bagaglio per i viaggiatori
  • Fotocamera da viaggio
  • Suggerimento : cuscino da viaggio
  • Zaini
  • Libri di viaggio

3. Alte Kapelle

Fonte: Hajotthu / Wikimedia

Basilica della Natività di Nostra Signora

Ufficialmente conosciuta come la Basilica della Natività di Nostra Signora, questa chiesa collegiata è eccezionalmente antica.

In effetti è il più antico luogo di culto cattolico della Baviera e fu fondato nell'800 dal nipote di Carlo Magno, Ludovico il tedesco.

L'edificio che vediamo ora fu costruito da Enrico II, l'imperatore del Sacro Romano Impero all'inizio dell'XI secolo.

Circa 400 anni dopo l'Alte Kapelle fu ampliata con un coro alto gotico, e nel 1700 l'interno fu completamente revisionato da Anton Landes un maestro della scuola di Wesobrunner, per creare una delle più sontuose chiese rococò della Germania.

La complessità degli stucchi dorati e la grandiosità degli affreschi che adornano le pareti e il soffitto della navata e del coro è affascinante.

4. Altes Rathaus

Fonte: footageclips / Shutterstock.com

Altes Rathaus

Il vecchio municipio giallo acceso di Regensburg risale al 1200 e fa parte di un complesso che incorpora il nuovo municipio barocco.

Oltre ad essere una meraviglia da vedere, l'Altes Rathaus è soffuso di storia, dal 1594 al 1806 fu sede della Sacra Dieta Imperiale Romana (assemblee). Quella eredità è messa a nudo al museo nelle stanze storiche all'interno.

La Dieta si sarebbe incontrata nella Camera Imperiale del 14 ° secolo (Reichsaal), che è cambiata a malapena dal Rinascimento e ha un soffitto in legno, decorazioni cinquecentesche sulle sue pareti, così come il Kaiserthron, il trono dell'Imperatore.

Questa è solo una di una serie di stanze da ammirare, come i dungeon che hanno una stanza per gli interrogatori contenente autentici dispositivi di tortura.

5. Palazzo Thurn und Taxis

Fonte: steve estvanik / shutterstock

Thurn Und Taxis Palace

Dal 1812, diversi edifici per il monastero di St Emmeram furono trasformati in un opulento palazzo dalla Casa regnante di Thurn und Taxis, una nobile famiglia che aveva fatto fortuna nel settore postale.

La proprietà era in realtà un dono per la famiglia in cambio della perdita del monopolio sul sistema postale bavarese.

La residenza che la famiglia ha costruito qui è considerata uno dei più straordinari esempi di architettura storicistica della Germania, adiacente a elementi medievali autentici come il chiostro romanico e gotico dell'abbazia.

Visitando il palazzo si passa attraverso una sequenza di camere decorate a livello teatrale come l'alta sala da ballo neo-rococò, la Sala del Trono e l'antica biblioteca del monastero, adornata da un affresco del soffitto del XVIII secolo.

Nel frattempo il Royal Treasury abbonda di porcellane preziose, armi cerimoniali e mobili.

6. Basilica di San Emmeram

Fonte: Mikhail Markovskiy / shutterstock

Basilica di S. Emmeram

L'abbazia benedettina del complesso è diventata una chiesa parrocchiale e puoi aggiungerla alla lunga lista di edifici religiosi che devi vedere a Ratisbona.

Il progetto della chiesa romanica dell'XI secolo si basa su un edificio molto più antico risalente al 700.

Il portale nord è stato scolpito nel 1052 e presenta un rilievo raffigurante Cristo, Saint Emmeram e Saint Denis.

All'interno c'è una miscela inebriante di architettura romanica degli anni 1000 e successivi aggiornamenti rinascimentali e barocchi.

Uno dei pezzi di decorazione più belli è il soffitto in legno dipinto nel transetto occidentale, che racconta la storia di Benedetto da Norcia.

7. Vecchio ponte di pietra

Fonte: Takashi Images / Shutterstock.com

Vecchio ponte di pietra

Una realizzazione di ingegneria medievale a più di 300 metri di lunghezza, il ponte pedonale del 12 ° secolo di Ratisbona sul Danubio si dice che sia il modello per altri famosi ponti medievali a Praga e Avignone.

La costruzione prese il posto del vecchio ponte di legno di Carlo Magno, e fino agli anni '30 del secolo scorso fu l'unica traversata della città.

Nel punto più alto della gobba c'è una statua, la Bruckmandl, che fu installata a metà del 1500.

Raffigura un uomo seminudo, riparandosi gli occhi.

Sotto, c'è un'iscrizione che legge "Schuck, wie heiß", (che caldo!) E si crede che sia un riferimento all'estate il ponte fu iniziato nel 1135, che era notoriamente tostato.

I bassi livelli d'acqua sul Danubio hanno fatto progressi più rapidi.

8. Monastero scozzese

Fonte: wikipedia

Il monastero degli scozzesi

Sulla cuspide occidentale del centro storico si trova un'ex abbazia benedettina con un'affascinante storia da raccontare.

Il monastero scozzese fu fondato negli anni 1000 da missionari irlandesi e fino al XIX secolo era gestito da monaci irlandesi e poi scozzesi.

Molto di quello che vedi proviene da una revisione romanica del XII secolo, e questo vale per la caratteristica più enigmatica e accattivante dell'abbazia.

Il nord Schottenportal (portale scozzese) occupa un terzo della facciata nord.

Gli stipiti, il timpano e le serie di archi che fiancheggiano il portale sono carichi di statue e sculture ornamentali.

La parte più facile da interpretare è il timpano sopra la porta, dove puoi scorgere un'immagine di Cristo.

Sopra in un fregio c'è un'altra rappresentazione di Gesù, affiancata dai 12 Apostoli.

Ai lati sono immagini molto più sconcertanti come sirene, aquile, coccodrilli e un drago che mangia un leone.

9. Museo di Storia di Ratisbona

Fonte: commons.wikimedia

Museo di storia di Regensburg

In un monastero medievale dei Minoriti è possibile seguire la storia culturale di Regensburg dall'età della pietra fino al 1800.

L'edificio in sé è una gioia, in particolare il chiostro gotico, dove si trovano un pozzo e statue liturgiche.

Il museo è pieno di reperti di tutte le epoche, a partire dalla preistoria e dall'epoca romana al piano terra, che ha inciso pietre, ceramiche, gioielli, un oggetto in argilla dell'età del bronzo che simboleggia una pagnotta e il teschio di una donna decapitata degli anni '20 .

Il primo piano ti guida attraverso la vita medievale e primitiva moderna della città, con mappe e modelli, mobili, pittura su vetro inverso, tessuti e pannelli votivi.

E poi al secondo piano c'è l'arte liturgica rinascimentale della Scuola del Danubio e artisti come Albrecht Altdorfer, così come le arti e mestieri specifici di Ratisbona.

10. Porta Praetoria

Fonte: Dmitry Chulov / Shutterstock.com

Porta Praetoria

C'è un interessante frammento di storia romana su Unter den Schwibbögen, una strada dal Danubio e parallela al fiume.

Costruito con blocchi di pietra squadrata è la Porta Praetoria, la porta per il muro settentrionale della Castra Regina, il campo romano che sarebbe diventato Regensburg.

Il cancello risale al 2 ° secolo ed è in una posizione strategica strategica, di fronte al punto in cui il fiume Regen scorre verso il Danubio.

Porta Praetoria fu assorbita in edifici successivi e fu solo nel 1885 che venne identificata la sua grande età.

Attrezzatura da viaggio suggerita :
  • Il miglior bagaglio per i viaggiatori
  • Fotocamera da viaggio
  • Suggerimento : cuscino da viaggio
  • Zaini
  • Libri di viaggio

11. Goliathhaus

Fonte: codin.g / flickr

Goliathhaus

Sulla Goliathstraße c'è una casa patrizia medievale che attira l'attenzione, risalente al 1260 e costruita su quella che era la parete meridionale del campo romano.

L'attrazione evidente qui è il monumentale murale di David e Golia sul muro, dipinto nel 1573 dall'artista di Salisburgo Melchior Bocksberger.

Il nome dell'edificio in realtà non proviene dal murale, ma i Goliards, un gruppo internazionale di giovani sacerdoti che scrisse poesie satiriche nel Medioevo e avevano un ostello in questa parte della città.

La casa ha ora un ristorante di nome David al piano superiore, con vista sui tetti di Ratisbona.

12. Torri patrizie

Fonte: William Cushman / Shutterstock.com

Patrician Towers

In epoca medievale a Regensburg il modo migliore per le famiglie nobili di sfoggiare la ricchezza e la potenza era di costruire una torre.

Questo ha scatenato una competizione in quanto le famiglie hanno cercato di costruire il più alto della città.

Secoli dopo, il paesaggio urbano è ancora una foresta di torri, conseguenza di questa battaglia per l'attenzione.

Abbiamo già visto alcune case nobili, come il Goliathhaus e il Goldenses Kreuz.

Ma il più alto di tutti è il Goldener Turm su Wahlenstraße, risalente al 1260, che sale a 50 metri e ora è utilizzato come alloggio per studenti per l'università.

13. Neupfarrplatz

Fonte: Shutterstock

Neupfarrplatz

Situata esattamente nel punto in cui si trovava la Castra Regina romana, Neupfarrplatz è anche sul sito dello storico quartiere ebraico di Ratisbona.

La città fu una delle prime in Germania ad avere una comunità ebraica, e dal 1100 al 1200 era diventata una delle più significative in Europa.

Ma quando gli ebrei furono espulsi dalla città nel 1519 il quartiere fu demolito per essere sostituito da questa piazza.

Ma gli scavi negli anni '90 hanno portato alla luce molta storia dimenticata.

Ora c'è un monumento sulla piazza che mostra dove si trova la vecchia sinagoga.

Document Neupfarrplatz è un'attrazione sotterranea che ti mostra i rifugi antiaerei della Seconda Guerra Mondiale, ma anche la cantina e il sistema di tunnel sotto il vecchio quartiere ebraico.

In vetrine sono alcuni dei tesori rinvenuti negli scavi, come un tesoro di 624 fiorini, sepolto intorno al 1388.

14. Museo del trasporto sul Danubio

Fonte: manfredxy / Shutterstock.com

Museo del Danubio

Per un cambio di ritmo c'è un museo illuminante sulla storia dei trasporti sul Danubio sul lungofiume nella città vecchia.

La mostra si trova all'interno di due storici rimorchiatori: il Ruthof / Érsekcsanád è a vapore e risale al 1923, mentre il Freudenau ha un motore diesel ed è stato lanciato nel 1942. Nei più grandi tabelloni informativi Ruthof / Érsekcsanád vi guiderà nella storia della spedizione o il Danubio, dalle primitive canoe alla moderna logistica.

Potete anche vedere le strutture preservate a bordo della barca come il bunkeraggio, la caldaia a vapore, la sala macchine, il ponte, la cucina della barca e gli alloggi dell'equipaggio.

15. San Ulrico

Fonte: Shutterstock

St. Ulrich

La chiesa di St. Ulrich del XIII secolo fu sconsacrata nel 1824 ma non fu mai demolita.

Così, a seguito di una grande ristrutturazione, l'edificio è stato riaperto come museo diocesano di Ratisbona.

C'era già un po 'di arte liturgica in situ in quanto le pareti della chiesa sono ricoperte da affreschi del 1200 e del 1500.

La mostra del museo è presentata in ordine cronologico, dal 1000 al 1900.

Tra le opere vi sono la scultura, i dipinti e l'oro raccolti dalle chiese e dai monasteri di Ratisbona.

Alcune delle meraviglie che meritano il tuo tempo sono una mitra risalente ai primi anni del 1200, un crocifisso più grande di grandezza naturale dello stesso periodo e un calice d'avorio.

Articolo Successivo >>>